Scopri i 9 migliori set di scacchi antichi mai prodotti

Gli scacchi, conosciuti come il "gioco dei re", hanno affascinato i giocatori per secoli. Anche se la sua origine esatta rimane sconosciuta, si ritiene che siano nati nell'India del VI secolo con il nome di "Chaturanga" prima di migrare in Persia e poi nell'Europa medievale, evolvendo sia i pezzi che le regole degli scacchi lungo il percorso. Oggi gli scacchi sono giocati in tutto il mondo. Tuttavia, i set completi o addirittura incompleti risalenti a prima del XVII secolo sono estremamente rari.

I 9 migliori set di scacchi rari e antichi mai prodotti

9. Set di Scacchi russi

Russian Chess Set

  • Tempo: Fine del XVIII secolo
  • Origine: Russia
  • Mezzo: Avorio di tricheco, legno, noce

Questo eccezionale set di scacchi russo affonda le sue radici a Kholmogory, una città famosa per i suoi abili intagliatori alla fine del 1700. Distinto dalle configurazioni moderne, questo set simboleggia la divisione tra russi cristiani e musulmani attraverso stili distintivi piuttosto che colori. Gli elementi di design unici includono un visir al posto della regina, navi come torri e un elefante che rappresenta il pezzo dell'alfiere, creando una miscela accattivante di simbolismo culturale e artigianato artistico.

Salva 9%
In offerta

8. Set di Scacchi indiani

Indian Chess Set

  • Tempo: Fine del XVIII secolo
  • Origine: India
  • Mezzo: Avorio di elefante

Questo set decorativo di scacchi antichi in avorio probabilmente non è stato creato per giocare. Riflettendo le realtà politiche dell'epoca, presenta schieramenti opposti che rappresentano gli indiani e gli inglesi. I Rajah rappresentano i re di entrambe le parti, a cavallo di elefanti. Sorprendentemente, il tradizionale elefante o alfiere è sostituito da un leone sul lato britannico e da un rinoceronte su quello indiano. I cavalieri sono rappresentati da un cavaliere britannico e da un cammelliere indiano, mentre i soldati britannici e indiani rappresentano le pedine.

Salva 10%
In offerta

7. Lewis (Uig) Scacchisti

Lewis Chess Set

  • Tempo: 12th secolo
  • Origine: Norvegia
  • Mezzo: Zanna di tricheco

Scoperti nelle Ebridi Esterne della Scozia nel 1891, gli scacchi di Lewis erano originariamente ritenuti provenienti da Trondheim, la capitale medievale della Norvegia, che in quel periodo governava le Ebridi. Composti da 79 pezzi, tra cui più re, regine e altri scacchi di varie serie, si ipotizza che possano far parte dell'inventario di un mercante perso durante il viaggio dalla Norvegia all'Irlanda.

Salva 18%
In offerta
Prezzo di listino Prezzo scontato€248,95 €303,95

6. Set di Scacchi Carlo Magno

Charlemagne Chess Set

  • Epoca: 1100 circa
  • Origine: Italia
  • Mezzo: Avorio di elefante

Sebbene l'imperatore Carlo Magno sia vissuto tre secoli prima della realizzazione di questo set di scacchi antichi e probabilmente non abbia mai giocato a scacchi, questi squisiti pezzi d'avorio portano il suo nome. Creata a Salerno, in Italia, nell'ultimo quarto dell'XI secolo, la scacchiera fu ritenuta un dono a un re francese, forse Filippo II o Filippo III. Fu conservato nell'Abbazia di Saint-Denis a Napoli dal XIII secolo fino alla fine del XVIII secolo, quando molti pezzi andarono perduti durante la Rivoluzione francese.

Salva 10%
In offerta

5. Set di Scacchi persiani

Persian Chess Set

  • Data: Fine XI - inizio XII secolo
  • Origine: Iran
  • Mezzo: Fritware, modellato e smaltato

Considerato uno dei primi set di scacchi antichi completi al mondo, il set di scacchi persiano presenta forme discrete e rotonde, probabilmente influenzate dal divieto islamico di rappresentare forme umane nell'arte. Lo shah (re) e la firzan (regina) sono rappresentati da troni stilizzati, mentre l'alfiere (fils) è raffigurato come un elefante, una caratteristica comune nei set pre-europei. Le fattorie (cavalieri) sono rappresentate da un cavallo. Questo stile è stato associato ai set di scacchi non solo in Medio Oriente ma anche in Europa per secoli.

4. Scacchisti Ager

Ager Chessmen

  • Ora: 1021
  • Origine: Forse Egitto
  • Mezzo: Cristallo di rocca

Si ritiene che gli scacchi siano stati introdotti nella Spagna musulmana da Baghdad nel IX secolo, diffondendosi poi in tutta Europa. Gli scacchi di Ager, scoperti ad Ager, in Spagna, suggeriscono origini al di fuori della Spagna, forse in Egitto. Purtroppo questo antico set di scacchi è stato separato e alcuni pezzi sono andati completamente perduti. I pezzi rimanenti si trovano ad Ager, Lerida (Spagna) e in Kuwait, dove l'Emiro del Kuwait ne ha acquistati alcuni durante l'asta della fine del XIX secolo.

3. Set di Scacchi Mozarab

Mozarab Chess Set

  • Tempo: 10th secolo
  • Origine: Trovato a Leon, Spagna
  • Mezzo: Corna di cervo

Conosciuti anche come pezzi di San Genadio, i pezzi di Mozarab risalgono al primo decennio del X secolo. Il termine "Mozarab" si riferisce ai cristiani spagnoli che vissero sotto la dominazione musulmana dall'VIII all'XI secolo. Questi pezzi sono stati attribuiti a Genadio de Astorga, un vescovo cristiano, e sono attualmente custoditi dal Monastero di San Miguel de la Escalada a Leon, in Spagna.

2. Set di Scacchi Venafro

Venafro Chess Set

  • Tempo: 885-1017 CE
  • Origine: Europa
  • Mezzo: Corna di cervo

Scoperto nel 1932, il set di scacchi di Venafro è un reperto straordinario che risale al IX-XI secolo. Considerati da alcuni i primi scacchi d'Europa, questi 19 pezzi sono stati rinvenuti all'interno di una tomba romana molto più antica. La scoperta della scacchiera di Venafro all'interno di un'antica tomba romana aggiunge un affascinante contesto archeologico al suo significato storico. Questo ritrovamento non solo evidenzia la persistente popolarità degli scacchi nel corso dei secoli, ma offre anche uno sguardo all'interconnessione di diverse civiltà e al loro comune apprezzamento per il gioco.

1. Scacchisti Afrasiab

Afrasiab Chess Set

  • Tempo: 700-760 CE
  • Origine: Uzbekistan
  • Mezzo: Avorio di elefante

Considerati il più antico set di scacchi antichi conosciuto, gli scacchi di Afrasiab sono stati ritrovati nell'odierno Uzbekistan nel sito di scavo di Afrasiab. Risalenti all'inizio dell'VIII secolo, questi pezzi d'avorio comprendono un re, un visir (regina), un carro (torre), un elefante (alfiere), un cavallo (cavaliere) e due soldati (pedoni).

Riassunto

Questi set di scacchi antichi offrono uno sguardo alla ricca storia del gioco, mostrando l'artigianato artistico e le influenze culturali. Dalla Russia all'India, dalla Norvegia all'Uzbekistan, ogni set racconta una storia unica. Sono una testimonianza del fascino duraturo e del fascino universale degli scacchi nel corso dei secoli. Questi nove set di scacchi antichi rappresentano uno sguardo affascinante sulla storia e sull'artigianato artistico associati a questo gioco senza tempo.